Le Lumìe di Emanuele

Condividi questa storia Condividilo su Facebook Condividilo su Twitter

“L’ingrediente segreto di una buona impresa
è la passione. Di quella ce ne vuole veramente tanta.”

 

Le Lumìe, i limoni, l’odore della Sicilia: questo è il nome che Emanuele ha scelto per il suo ristorante a Marsala, come nella novella di Pirandello. Emanuele, 27 anni, è giovane ma ha molta esperienza. È stato perfino cuoco in una nota trasmissione Tv, occasione che gli ha dato una bella spinta per farsi conoscere e il coraggio di realizzare il proprio sogno.
Ai giovani infatti spesso manca il coraggio. Non si fa che parlare di crisi e sono in pochi a capire l’importanza di investire nel futuro.

 

Emanuele ha deciso di aprire il proprio ristorante per realizzare un sogno. Ma anche un po’ per rabbia, per dimostrare che i giovani possono farcela, valorizzando un territorio pieno di potenzialità che non vengono sfruttate.

 

Nel suo ristorante Emanuele propone i piatti della tradizione sicula rivisitata in chiave moderna. Non ama la cucina troppo elaborata e costosa, quella delle guide gastronomiche famose, anche se sono proprio queste a scrivere ottime recensioni del suo ristorante. Attraverso il cibo vuole trasmettere la passione per il suo lavoro e per la sua terra. Terminato il lavoro in cucina sale sempre in sala per parlare con i clienti, stringere loro la mano, ascoltare una critica o un complimento.

 

In BCC ha trovato chi ha creduto nel suo progetto, finanziando la ristrutturazione di questo posto dal quale si vedono il mare e le Egadi, che oggi è il suo ristorante.